28.06.2017

NEXT GROUP VINCE LA GARA PER “IL VIAGGIO DELLA COSTITUZIONE” NELL’AMBITO DELLE CELEBRAZIONI PER IL 70° ANNIVERSARIO

Il raggruppamento di imprese composto da Next Group, Spencer & Lewis e Open Solution Group si è aggiudicato la gara per la realizzazione del progetto “Il viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale nell’ambito delle celebrazioni del 70° Anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana.

“Il Viaggio della Costituzione” sarà un racconto sviluppato a più mani attraverso un suggestivo piano di storytelling. Next Group, agenzia leader nel mondo degli eventi, che ha sviluppato il concept, curerà l’organizzazione e seguirà la gestione della mostra itinerante e dei convegni durante un anno di tour.  Spencer & Lewis, agenzia di PR e comunicazione integrata associata a PR HUB, si occuperà delle attività di ufficio stampa, Digital PR e gestione di sito e blog. Open Solution Group, specializzata nella realizzazione di strutture per esposizioni, convention e manifestazioni, sarà responsabile degli aspetti tecnici e logistici degliallestimenti.

Lo scopo è quello di coinvolgere tutti gli italiani e invitarli a partecipare a un’esperienza unica nel suo genere, che permetterà di cogliere e condividere l’attualità del pensiero che ha ispirato i Principi fondamentali della Carta Costituzionale. Proprio per questo, una copia della Costituzione toccherà 12 città italiane, in uno spazio espositivo aperto a tutti i cittadini. Ad ogni tappa è stato associato uno dei primi dodici articoli della Carta e un tema specifico che sarà il filo conduttore di incontri e dibattiti.

Un’occasione per stimolare il pensiero e la sensibilità dei visitatori sul testo che ci unisce e definisce diritti e doveri fondamentali; un’esperienza mirata a costruire un confronto vero sui temi cardine della nostra identità democratica.

L’incontro con la Carta Costituzionale rappresenta un’occasione preziosa per dare valore alla conoscenza storica e alsignificato autentico dei Principi Fondamentali. Perché la firma dell’allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, 70 anni fa allontanò per sempre gli spettri della guerra ma soprattutto pose le basi per un futuro incentrato sui valori della democrazia e della libertà che appartengono a tutti noi.